Visite ISF nel mondo integratori durante i primi mesi del 2020

Nelle scorse settimane IQVIA Italia ha pubblicato un report aggiornato fino a Maggio 2020 intitolato “Qual è stato l’impatto COVID-19 sull’informazione medico scientifica nel mondo degli integratori?”. In questo report viene confermato il pesantissimo calo dei contatti mensili passati da una situazione di più di 700mila/mese di Gennaio e Febbraio, ai 180/mese di Maggio (con Aprile che ha registrato poco più di 83mila/mese). 

Nei primi cinque mesi del 2020 le famiglie di integratori maggiormente sottoposti all’attenzione dei professionisti sanitari sono state quelle degli integratori minerali e dei lassativi (entrambi con una quota del 34%), seguiti dai ginecologici (14%), dai tonici (13%), e per ultimi da quelli che interessano le articolazioni (6%).

Per tutte le famiglie di integratori si è passati da una situazione pre lockdown dove la visita era intesa solamente face-to-face, con quote pari a circa l’1% per le attività di informazione scientifica svolte in modalità remota, ad uno stato delle cose nel mese di aprile dove le poche attività di informazione scientifica, a causa del blocco delle attività di presenza degli ISF, sono state possibili nel 90-95% dei casi grazie ai canali remoti. Solo con l’avvento di maggio si è assistita ad una ripresa del canale F2F, ma ancora limitata, in quanto quest’ultimo è stato utilizzato nel 30-35% dei contatti (tranne nel settore dei tonici dove ha raggiunto una quota del 63%

 

Dino Biselli

Source: IQVIA Italia