L’investimento di Abbvie nel polo di Campoverde

Un investimento di 30 milioni di Dollari, che si sommano ai più di 100 milioni investiti negli ultimi anni, destinato all’aumento della capacità produttiva di nuovi farmaci dedicati al trattamento delle patologie autoimmuni: ecco lo sforzo che Abbvie Italia sta compiendo per l’ampliamento dello stabilimento italiano di Campoverde di Aprilia, in provincia di Latina. 

Esteso su una superficie di oltre 270.000 metri quadrati, lo stabilimento si compone di un’area dedicata all’imballaggio di prodotti finiti, due impianti chimici e da laboratori di innovazione/sviluppo e per il controllo di qualità. Più dell’80% della sua produzione è destinata all’export e dal 2005 l’intera area è stata attrezzata per ridurre di oltre il 50% il consumo di acqua di falda, per recuperare l’84% dei prodotti di scarto e per raggiungere l’obiettivo di zero rifiuti in discarica.

Il polo industriale di Campoverde è stato costruito nel 1963 e nel 2013 è passato ad Abbvie. Le sue attività riguardano quattro aree terapeutiche: immunologia, oncologia, virologia (epatite C) e neuroscienze.

 

Dino Biselli

Source: NCF - Notiziario Chimico Farmaceutico