Giornata Mondiale contro il Cancro: la situazione in Italia

Domani, 4 febbraio, è la Giornata Mondiale contro il Cancro, il cui obiettivo è quello di mettere in evidenza l’impegno di tutti nella lotta contro questa patologia (il motto di questa edizione è I am and I will).

A livello mondiale i tumori si stanno diffondendo sempre più, con un numero totale stimato per il 2018 di 18 milioni di casi, in aumento di 6 milioni di casi rispetto al 2008. In Italia, negli ultimi 10 anni i pazienti vivi dopo la diagnosi di tumore sono passati da 2 milioni e 250mila del 2010, a 3 milioni e 460mila di oggi, con un aumento del 53%. La sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi dei pazienti italiani presenta tassi più alti rispetto alla media europea nei tumori più frequenti (86% nella mammella (83% UE), 64% nel colon (60% UE), 16% polmone (15% UE) e 90% prostata (87% UE)), nonostante la spesa sanitaria pubblica in questi ultimi anni sia stata costantemente in calo.

In questo contesto l'Associazione Italiana di Oncologia Medica (Aiom) durante una conferenza stampa a Milano ha lanciato un appello alle Istituzioni perché venga seguito l’esempio delle Regioni più virtuose, allo scopo di offrire la miglior assistenza possibile a tutti i pazienti affetti da tumore e cercare di limitare le differenze presenti sul territorio nel trattamento di queste patologie.

 

Dino Biselli

Source: Quotidianosanita.it